L'Italia vince e convince in amichevole contro l'Uruguay:pagelle ed highlights

IL'Italia batte l'Uruguay 3-0 in amichevole a Nizza IL'Italia batte l'Uruguay 3-0 in amichevole a Nizza

Gli azzurri non si risparmiano e creano occasioni oltre a segnare: ranking mondiale accorciato

La terza vittoria consecutiva dell'Italia è una rivincita parziale sull'Uruguay che a Natal, durante il Mondiale brasiliano aveva mandato in fumo i sogni della nazionale allenata da Cesare Prandelli vincendo 3 a 0. Nell'amichevole giocata ieri sera a nizza la Nazionale è partita bene andando in vantaggio gia dal 7' minuto con un autogol di Gimenez dopo un controllo difettoso infilando senza pietà Muslera, apre la sfida di Nizza e indirizza il match. .

Il lavoro sulle fasce spesso grazie ai lanci di Bonucci e De Rossi, risulta efficace. Si fa subito male Marchisio, alla prima partita con questo ct, e lascia il posto a Montolivo, assente da 8 mesi (Italia-Spagna del 6 ottobre allo Juventus Stadium). L’Italia non rischia niente: Donnarumma è solo spettatore. La gestione degli azzurri è sicura, con ritmo e chance.

l’Italia può salire nel ranking Fifa dal 12° posto al 10°

C’è meno intensità nella ripresa, anche se la Nazionale riuscirà a chiudere bene la sua esibizione. Eder, in campo dopo l’intervallo (fuori Belotti), è intraprendente e fa centro su invito di Gabbiadini. El Shaarawy si accende e conquista il rigore che capitan De Rossi trasforma nel recupero (21° gol con l’Italia). 

Le Pagelle

Gianluigi DONNARUMMA 6 - Nessun intervento particolarmente complicato da parte del portiere del Milan, che comunque si fa sempre trovare presente in uscita.

Matteo DARMIAN 7 - Conferma di vivere un'ottima fase della carriera, non solo in nazionale ma anche col proprio club: sicuro negli interventi difensivi, almeno nel primo tempo è più incisivo di Candreva nelle incursioni offensive.

Andrea BARZAGLI 6 - Preciso e presente per quasi tutta la gara, anche se un paio di errorini rischiano di mettere in difficoltà i compagni: lo salvano prima Bonucci e poi Donnarumma (dal 78' Giorgio CHIELLINI s.v.)

Leonardo BONUCCI 6,5 - Così come Barzagli rischia poco e non commette errori. Sfrutta i piedi buoni per fungere, come al solito, da primo regista della squadra.

Leonardo SPINAZZOLA 7 - È all'esordio dal primo minuto con l'Italia, ma qualcuno ci ha fatto caso? Personalità, attenzione difensiva e tanta, tantissima spinta: bella prestazione.


Claudio MARCHISIO s.v. (dal 19' Riccardo MONTOLIVO 6,5 - Torna a vestire la maglia azzurra dopo 8 mesi e lo fa bene: fa le cose semplici e dà un buon apporto in fase di copertura)

Daniele DE ROSSI 7 - Porta ordine a centrocampo, anche se pure lui arranca un po' nei momenti in cui l'Uruguay prende possesso del gioco. Freddo, nel recupero, nel firmare il suo 5° rigore su 5 con l'Italia.

Antonio CANDREVA 6 - Va a momenti, tra qualche buon assist ai compagni offensivi e parecchia fatica nel trovare spazi. La sua gara dura meno di un'ora (dal 57' Federico BERNARDESCHI 5,5 - Non un grande impatto per il talento della Fiorentina, che si vede poco e non regala un gran contributo alla manovra azzurra)

Ciro IMMOBILE 5,5 - L'impegno c'è ed è evidente, non altrettanto incisività e cattiveria al momento di calciare. Anche se, a onor del vero, gli viene probabilmente negato un rigore (dal 82' Manolo GABBIADINI 6,5 - Entra e dopo pochissimi secondi partecipa all'azione del raddoppio. Quando si dice "cambio azzeccato")

Andrea BELOTTI 5,5 - Si muove molto, cerca lo scambio con Belotti e va a un passo dal gol, ma non sempre è felice nelle scelte: un contropiede sprecato sul finire del primo tempo grida vendetta (dal 46' EDER 6,5 - Cerca il gol in tutti i modi e dopo un primo errore sotto porta lo trova: premiata la sua forza di volontà)

Lorenzo INSIGNE 6,5 - Là davanti è per larghi tratti il più attivo dell'Italia, tra iniziative rapide, il lancio per Belotti nell'azione del gol e più di una conclusione verso Muslera. Cala dopo l'intervallo e viene sostituito (dal 64' Stephan EL SHAARAWY 6,5 - Riporta freschezza, spunti e iniziative personali che mandano in tilt la difesa sudamericana: si fa stregare da Muslera, poi si guadagna il rigore del 3-0)

Ct. Giampiero VENTURA 6,5 - Tiene alta l'attenzione dei propri giocatori nei momenti di comprensibile appannamento e alla fine ha buone risposte: quest'Italia cresce sempre più. E le amichevoli non sono più un tallone d'Achille.

Video

in Esclusiva

 

Iscriviti alla Newsletter di Radio Pianeta Virale per ricevere gli aggiornamenti su Notizie ed Eventi