Finale di Champions League, Juventus Real Madrid: pagelle e highlights

Le pagelle di Juventus Real Madrid Le pagelle di Juventus Real Madrid

La finale di Champions League 2017 ha visto protagoniste la Juventus ed il Real Madrid che si  sono affrontate a viso aperto in una partita che ha visto uscire vincitori gli spagnoli.

Queste le pagelle della partita:

JUVENTUS

BUFFON: 5

Becca gol al primo tiro, dopo 20 minuti tranquilli e tocca il primo pallone sul filo dell' intervallo. Crolla nella ripresa, insieme alla Juventus:Imperfetto

BARZAGLI: 5

Fatica a proteggere la fascia, dove gli attaccanti del Real si alternano, e soffre maledettamente i tagli di Marcelo: Fragile.

BONUCCI: 5,5

Annaspa tra Benzema e CR7, sporca pure la traiettoria sul primo gol. Avvia con un lancio l'azione del momentaneo pareggio, ma è un'illusione: Sballottato

CHIELLINI: 5,5

Tackle feroci e palloni spazzati via senza fronzoli: non ha paura della battagli, però stavolta la perde: Complice

ALEX SANDRO: 6

Non molla il presidio, anche perchè Ronaldo s'allarga, ma è svelto e deciso quando avanza. Uno dei pochi a rimanere a galla: Sufficiente.

PJANIC: 6

Prova almeno a dare respiro al gioco e spaventa Navas in apertura di gara con un gran destro: Incolpevole

KHEDIRA: 5

Statico e molle, travolto da Modric, avvelena il tiro sul gol di Casemiro che spiana il successo al Real: Irriconoscibile

DANI ALVES: 5

Parte bene attingendo a qualità ed esperienza, ma alla lunga perde, e male, ilk duello brasiliano con Marcelo: Opaco.

DYBALA: 4

Un tunnel a Marcelo, tutto qui. Non sfugge una volta alle grinfie di Casemiro, ciondola tra le linee senza accendersi una volta: Impalpabile

MANDZUKIC: 6

Sovrasta Carvajal, si becca con Sergio Ramos, acciuffa il pari con una rovesciata stupenda. Dai dai, però, il grigiore contagia anche lui: Generoso

HIGUAIN: 6

Controllato senza problemi da Varane, sguaina un paio di tirucci senza mai inquietare Navas. Nemmeno si sacrifica troppo: Abulico.

CUADRADO (21'st): 5

Il secondo giallo che innesca l'espulsione è ingiusto: Sergio Ramos fa una sceneggiata. Finchè c'è tuttavia incide pochissimo: Confusionario.

MARCHISIO (26' st): 5,5

Entra quando la froittata è ormai fatta e non si può pretendere che cambi il destino. Lascia tracce lievissime: Impacciato.

LEMINA (33' st): SV

Entra a partita compromessa. Può poco.

ALLEGRI: 5

La stagione, sia chiaro, rimane bellissima, il sesto scudetto e la terza coppa Italia di fila rimarranno nella storia del nostro calcio. Questa finale però, è davvero amara e non soltanto per il risultato pesante: la Juve si sfalda troppo presto, evidenziando l'inattesa superiorità del Real Madrid: Incompiuto

 

REAL MADRID

KEYLOR NAVAS: 6,5

 E' il primo madrilista a entrare in partita, ce lo tirano dentro Higuain e Pjanic con tre tiri in sei minuti. Se la cava sempre bene. Nel secondo tempo zero parate.

CARVAJAL: 7

Mandzukic lo attacca e va in difficoltà. Quando è lui ad attaccare, i ruoli si invertono. Sul primo gol ha il tempo di un cronometro. E l'assist è perfetto.

VARANE: 6,5

Perde Highuain a inizio gara e nel momento dell'assist per Mandzukic. Poi però Pipita non entra più in partita e un pò il merito è anche del francese.

SERGIO RAMOS: 6,5

Becca l'ammonizione nel primo tempo e deve frenare il suo ardore. Gioca da capitano. Ma perchè quella sceneggiata per far cacciare Cuadrado?

MARCELO: 7

Dani Alves cerca di pressarlo all'inizio della sua azione, perchè quando supera la prima linea di pressing e prende Barzagli in contropiede è fatale.

CASEMIRO: 7,5

Resta incollato davanti alla difesa, per tagliare le linee di passaggio di Dybala. Poi segna il gol del 2-1.

MODRIC: 8

Con Xavi in Qatar e Pirlo in America, resta lui il miglior regista d'Europa e lo dimostra con tutta la sua classe, soprattutto in una ripresa fantastica.

KROOS: 7

Nel primo tempo è perfino più presente al gioco del Real rispetto a Modric, non perde mai l'equilibrio, non sbaglia una posizione, non perde un contrasto.

ISCO: 7

Con la chioma al vento vola da una parte all'altra del fronte offensivo. Sul cross di Alex Sandro è in ritardo, ma quando ha la palla non lo prendono.

CRISTIANO RONALDO:  9

Doppietta, vittoria, reti numero 500 e 501 del Real in Champions. E' sua la coppa, suo il premio come miglio giocatore e sarà suo il Pallone d'Oro. Basta?

BENZEMA: 7

Lavora molto di sponda, scambiandosi spesso con Ronaldo. Non trova mai lo spunto per la porta, ma c'è sempre quando l'azione diventa pericolosa.

ASENSIO (37' st): 7

Zidane gli concede un pò di spazio, in una partita che di sicuro lo vedrà protagonista anche in futuro. Il guizzo sul gol è da ragazzino furbo, astuto e cattivo.

BALE (32' st): SV

Il tempo di assaporare la finale e di festeggiare il gol del 4-1 di Asensio.

MORATA (44' st): SV

Nella serata del trionfo c'è un minuto anche per lui ex bianconero.

ZIDANE: 8

Seconda Champions consecutiva, nessuno prima di lui c'è mai riuscito. Le ha vinte all'esordio da allenatore, quando sembrava un allenatore già fatto da anni. Appena il Real si scatena, prende la Champions da padrone e Zizou ha un grande merito, dalle scelte alla gestione. Doblete Real dopo 59 anni.

Video

in Esclusiva

 

Iscriviti alla Newsletter di Radio Pianeta Virale per ricevere gli aggiornamenti su Notizie ed Eventi