Tredicenne si suicida buttandosi dalla finestra della scuola

"Ciao a tutti" poi il volo. Trovato un biglietto nello zaino

74
Tredicenne si suicida buttandosi dalla finestra della scuola
Tredicenne si suicida buttandosi dalla finestra della scuola

Roma – Un ragazzino di 13 anni è morto questa mattina dopo essersi gettato dalla finestra della scuola Santa Maria in via Tasso nel centro di Roma. Secondo le fonti della polizia il ragazzino è stato soccorso in condizioni gravissime ed è deceduto poco dopo all’ospedale San Giovanni. Le cause del tragico gesto sono ancora da chiarire. La tragedia è avvenuta verso le 12, quando il ragazzino approfittando di un momento di pausa dalle attività, si è allontanato dai propri compagni di classe, è salito al secondo piano dell’Istituto e si è lanciato dalla finestra che si affaccia sul cortile interno della scuola, precipitando sulla tromba delle scale. sul posto sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia di Piazza Dante che stanno ascoltando varie testimonianze per ricostruire con esattezza quanto accaduto.

“Ciao a tutti” poi il volo dal secondo piano della scuola

Alcuni studenti hanno rilasciato la loro testimonianza:”Ho sentito che ha preso la sedia e l’ha messa davanti la ringhiera, poi  ha detto Ciao a tutti e si è lanciato dal secondo piano” racconta un suo compagno di classe, “era tranquillo, un bravo ragazzo, nessuno si aspettava che avrebbe compiuto un simile gesto”.

In attesa di conoscere la dinamica dei fatti, rispetto alla quale è stata chiesta un’approfondita relazione anche all’Ufficio Scolastico Regionale, già attivato sulla vicenda, la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli esprime “un profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia” per il decesso. “Il Ministero offrirà tutto il supporto necessario alla scuola e alla comunità scolastica per affrontare il lutto vissuto stamattina”.