I nuovi auricolari di Google traducono 40 lingue simultaneamente

86
Auricolari Google per traduzione
Auricolari Google per traduzione

Attraverso un’app sarà possibile parlare in diverse lingue in tempo reale

I nuovi auricolari di Google non sono soltanto una buona risposta agli Airpods di Apple ma offrono una caratteristica che li differenzia da qualsiasi altro tipo di auricolari senza fili che hanno lanciato le grandi marche negli ultimi mesi. Infatti danno la possibilità di tradurre in tempo reale più di 40 lingue. La traduzione sfrutta il motore principale di Google Translator utilizzando l’apprendimento automatico dell’intelligenza artificiale di Google Assistant.

Anche  se i Pixel Buds non hanno integrato il Google Assistant sarà possibile utilizzare la funzione di traduzione collegandoli  a qualsiasi dispositivo che lo contenga, come ad esempio uno smartphone o un tablet, configurando l’applicazione a seconda della lingua che si vuole tradurre. Da questo momento è possibile ascoltare la traduzione negli auricolari della persona che ci sta parlando. Ad esempio se state parlando con un amico inglese sarà possibile ascoltare la traduzione in tempo reale negli auricolari. Quando risponderete al vostro interlocutore basterà cliccare un bottone posto sull’auricolare destro che attiverà il microfono  che ascolterà le parole. In questo modo sarà possibile ascoltare la traduzione direttamente sul dispositivo in viva voce. In questo modo il vostro interlocutore nopn avrà bisogno di indossare necessariamente gli auricolari per ascoltare la traduzione. L’applicazione legata agli auricolari è in grado di tradurre 40 idiomi, tra i quali inglese, spagnolo, francese, cinese, russo quelli più utilizzati ed anche quelli meno utilizzati come il norvegese, cambogiano o nepalese. Il team di sviluppo di Google ha assicurato una carica pari a 5 ore di ascolto e traduzione simultanea. Il progetto è stato sviluppato dalla Divisione di Intelligenza Artificiale e Apprendimento Computerizzato di Google, il quale è attualmente il progetto dove Google sta investendo molte delle sue risorse. Un’ invenzione che sicuramente faciliterà la comunicazione tra persone che parlano diverse lingue.

 

 

 

 

CONDIVIDI