L’Australia sterminerà milioni di gatti: ecco il motivo

88
L'Australia sterminerà 1 milione di gatti
L'Australia sterminerà 1 milione di gatti

I gatti sono animali domestici che vanno molto di moda, le mascotte che monopolizzano i social network con video e foto di ogni tipo. Non dimentichiamo però che i gatti sono animali predatori, soprattutto quando si trovano fuori dall’ambiente domestico. L’Australia si trova in questo momento di fronte al problema della sovrappopolazione di randagismo felino, e la situazione sta perdendo completamente il controllo. I gatti australiani non sono una specie originaria del subcontinente australiano bensì sono stati portati dai primi colonizzatori del continente. Da quel momento i felini hanno cominciato a riprodursi per tutto il territorio a tal punto da provocare una catastrofe ecologica. Le prede favorite dai felini sono soprattutto conigli e passeri, e lo sterminio di questi animali mette in pericolo un ecosistema che si è sviluppato in maniera indipendente durante millenni. il problema è stato introdurre predatori in un ecosistema dove c’è molta abbondanza di animali che non posseggono difese evolutive contro i predatori felini.

Predatori pericolosi

Uno studio recente ha stimato l’impatto dei gatti sulla popolazione dei passeri selvaggi in Australia ed il risultato è stato sorprendente per gli studiosi: approssimativamente sono 377 milioni i passeri uccisi durante un anno dai gatti, sia selvatici che domestici. La media è pari a circa 1 milione di passeri al giorno, dei quali solo il 5% è cacciato da gatti domestici.

Il governo australiano ha annunciato un progetto per risolvere il problema e prendere le dovute precauzioni, tra le quali la creazione di una “Zona Libera da Gatti” che probabilmente si troverà nella parte esteriore del paese. In questo modo il governo si è impegnato a proteggere più di 300 specie di animali autoctoni del territorio, di cui il 70% sono in serio pericolo di estinzione.

 

 

CONDIVIDI