Uno strano virus in hotel rovina il Mondiale a 30 atleti

21
Uno strano virus tra gli atleti del mondiale
Uno strano virus tra gli atleti del mondiale

Atleti infettati dal virus hanno dovuto rinunciare a partecipare alle gare del Mondiale di Atletica

Alcuni atleti che risiedono in un hotel di Londra che ospita i mondiali di atletica leggera, sono stati infettati da uno strano virus che ha completamente debilitato il loro organismo. Chi non riusciva a reggersi in piedi, chi ha passato tutta la notte a vomitare mentre altri sono rimasti chiusi nella camera dell’albergo  al buio poichè molto sensibili alla luce del giorno. Questi sono i sintomi del virus che attaccato gli ospiti dell’albergo, tra cui Isaac Makwala, atleta del Botswana che ha vomitato prima di correre la semifinale dei 400 metri riuscendo a qualificarsi per la finale alla quale purtroppo non è stato in grado di partecipare.

I primi sintomi del virus si sono verificati sabato, quando l’atleta canadese Eric Gills ha dovuto rinunciare alla maratona a causa di forti spasmi allo stomaco. Anche la giamaicana Elaine Thompson, oro nei cento metri, ha sofferto spasmi di vomito durante il riscaldamento prima della semifinale in questa disciplina. Alla fine si contano 30 atleti infettati dal virus, di varie nazionalità tra le quali Porto Rico, Germania ed Irlanda, tutti con lo stesso comune denominatore: infatti gli atleti erano tutti ospiti dello stesso albergo, l’Hotel Tower. Altri atleti sono stati messi in quarantena come l’atleta canadese Aaron Brown che ha dichiarato: “Sono stato tutto il tempo rinchiuso nella mia stanza, al buio come un vampiro con spasmi di vomito continui”.

Dopo le analisi sugli atleti le autorità mediche sportive hanno ritenuto non idoneo il corridore Makwala a causa del suo stato di salute instabile, compromettendogli la partecipazione alla finale dei 400 metri. Infatti è stato ritenuto pericoloso poichè avrebbe potuto infettare anche altri atleti.

 

(fonte: playground.net)

CONDIVIDI