Questo accade al nostro corpo quando ci arrabbiamo

13
I pericoli quando ci arrabbiamo
I pericoli quando ci arrabbiamo

Vivere costantemente nello stato di ira può danneggiare irrimediabilmente il corpo

Arrabbiarsi a volte è necessario poichè ci permette di liberare tensioni nel corpo. L’ira e la frustazione in combinazione tra di loro producono un effetto negativo su di noi sia dentro che fuori, in ciò che potremmo chiamare “attacco di furia“. Questa emozione appare quando ci sentiamo minacciati o in pericolo. Secondo gli studi dello psicologo Raymond W. Novaco esistono quattro tipi di provocazioni che possono scateneare questo tipo di compartamento: le frustrazioni, i fatti irritanti o che ci disturbano (ad esempio il rumore del vicino), la provocazione verbale o non verbale (come l’ironia del nostro capo) e l’ingiustizia. Quando riceviamo una o più provocazioni di queste il nostro cuore ne risente in maniera preoccupante ed è importante riuscire a controllare le emozioni ed i sentimenti di rabbia verso gli altri. 

Cosa accade nel corpo quando ci arrabbiamo

Arrabbiarsi è veramente pericoloso per il corpo: due ore dopo che l’arrabbiatura è passata il rischio di avere un infarto aumenta 5 volte, mentre la possibilità di avere un’ischemia cerebrale aumenta di tre volte rispetto alle condizioni normali. Inoltre l’ira provoca  disturbi neurovegetativi che si manifestaziono attraverso il sudore, pallore, o al contrario con l’arrossamento del viso, tremori, gesti sproporzionati con grida e violenza, sentimenti di odio che limitano la capacità razionale. Il viso si contrae in una mimica accompagnata da rabbia e stupore.

Come si differenziano rabbia, ira e furia

Per capire meglio perchè diventiamo furiosi è importante distinguere che poche volte l’ira estrema si presenta senza una causa apparente. Generalmente viene preceduta da sentimenti di preoccupazione, colpa, disagio, incertezza ed ingiustizia. Per questo motivo è molto importante conoscere lo stato emotivo precedente allo scatto d’ira, poichè ci aiuta a controllarlo meglio ed evitare quindi di danneggiare sia gli altri che noi stessi.

6 consigli per controllare la rabbia

I personal coach professionisti hanno stipulato una lista di esercizi per il controllo della rabbia con l’obiettivo di trasformarla in elementi di auto-analisi.

  1. Anticipa che sei arrabbiato. Dire chiaramente all’altra persona “sono arrabbiato, sto sentendo….” in modo tale da prevenire la discussione.
  2. Allena la respirazione. Quando ci calmiamo possiamo respirare profondamente e lentamente, ossigenando tuto l’organismo.
  3. Cammina e fai esercizio fisico. Muovi la tua energia
  4. Esci dall’ambiente di tensione
  5. Proteggi gli altri. Se ti rendi conto che pootresti far del male a qualcuno..proteggilo.
  6. Ricorda che le parole fanno più male dei gesti

(fonte: danielcolombo.com)

 

 

CONDIVIDI