Manu Chao paladino contro la costruzione di una centrale nucleare

72
Manu Chao paladino contro la costruzione di una centrale nucleare
Manu Chao paladino contro la costruzione di una centrale nucleare

Si progetta la costruzione di una centrale nucleare in Argentina, la quinta nel paese

Il gruppo musicale Manu Chao, guidato dall’omonimo cantante franco-spagnolo, ha espresso il suo disappunto contro la costruzione di una centrale nucleare in Argentina di proprietà cinese, appoggiando la protesta dei cittadini del luogo. In un suo messaggio ha scritto:” No a la mina: en la Patagonia nooo! no al plan minero nuclear!!!”. Inoltre hanno presentato il comunicato dell’Unione di Assemblea del Chubut, della Patagonia e del Rio Negro all’ambasciatore cinese Yang Wanming con l’intestazione ” Lettera aperta al Governo della Repubblica Cinese: in Patagonia NO!”. 

Manu Chao in precedenza si era gia schierato in difesa del Sud dell’Argentina nel 2016, durante il suo tour “La Ventura 2016”. I concerti del gruppo che si sono tenuti nelle città di San Carlos de Neuquèn, Bariloche, Puerto Madryn e Comodoro Rivadavia hanno visto la presenza dei rappresentanti dei popoli autoctoni e dell’ Assemblea della Patagonia.

Che cosa si costruirà in Argentina

Il progetto prevede la costruzione di una centrale nucleare in un’area ancora da definire di 234km, tra Sierra Grande e El Condor. Appena divulgata la notizia sono iniziate le proteste delle popolazioni del posto che si sono mobilizzate immediatamente. Nei mesi scorsi si è svolta la Prima Assemblea per l’Ambiente nel Centro Culturale Josè Hernandez in Chubut, dove si è rifiutata a giudizio unanime la possibilità di costruire la centrale nucleare. Le critiche da parte dei popoli  argentini si focalizzano sulla mancanza dell’approvazione da parte degli abitanti, i quali non sono stati interpellati prima dell’approvazione del progetto, sul tipo di energia scelta, sulla pericolosità di questo tipo di energia molto più contaminante e pericolosa rispetto ad altre forme di energia rinnovabile.

Paul Horsman, specialista di energia di Greenpeace Argentina ha dichiarato :“esistono energia alternative più pulite, economiche, rapide e molto più sicure”. Solo con 10 kg di plutonio si potrebbe distruggere la vita in tutta la regione. Dall’altra parte, l’argomento  maggiormente a favore del nucleare è il fatto che l’energia nucleare non produce diossido di carbonio, uno dei gas che provoca l’effetto serra, però se teniamo conto di tutti i processi anteriori e posteriori, l’energia nucleare produce 66gr di diossido di carbonio per ogni KWH di elettricità, di molto oltre i limiti rispetto alla maggior parte delle energia rinnovabili come l’eolica (10gr/KWH) o l’energia solare (13gr/KWH).

In base alle informazioni divulgate l’accordo per la costruzione ed il finanziamento della centrale  si firmeranno prima della fine dell’anno, in modo che già dal 2020 si comincino i lavori.

(fonte: bioguia)

 

CONDIVIDI